Rifiuti, a settembre si rischia di nuovo l’emergenza. Il ministro convoca il tavolo tecnico il 28 agosto ma per la sindaca sottovaluta la situazione

Ci risiamo con l’emergenza rifiuti. Non ancora conclamata, come lo era nelle settimane scorse, ma nemmeno mai del tutto risolta in diverse zone della capitale (tanto che in periferia i cittadini si stanno organizzando per uno sciopero della Tari). Ci si mette anche la crisi di governo: non vorrei che mettesse in difficoltà Roma in particolare sul versante dei rifiuti, dice la sindaca ai giornalisti convocati nella calura estiva perchè sappiano: dopo l’ordinanza regionale che ha aperto gli impianti alla spazzatura romana, “Ama ha ripulito la città”, dice la sindaca, ma ora proprio da Ama arrivano segnali sconfortanti. Le aziende che dovrebbero ritirare la spazzatura romana non lo stanno facendo, o la ritirano in misura ridotta. In più l’impianto di Rocca Cengia presto dovrà andare in manutenzione (nei giorni scorsi c’é già stato il malfunzionamento di un nastro) . E per finire gli impianti del Colari a Malagrotta (proprietario Manlio Cerroni) non riapriranno a settembre come era previsto ma forse a novembre perché saranno bloccati per un incidente probatorio. Tutto questo si deve sapere, per questo ha convocato la stampa, spiega la sindaca, perchè é meglio prevenire i problemi che rincorrerli. Per questo, anche, ha chiesto ai tecnici capitolini, che finora hanno lavorato con i colleghi di regione e ministero, di lavorare anche a ferragosto, se necessario. Ed é necessario, aggiunge, perchè “senza fare polemiche in questo momento fuori luogo”, se le aziende non applicano l’ordinanza regionale bisogna mettersi al lavoro per prevenire i problemi. E’ la stessa Raggi a chiedere che l’ordinanza di Zingaretti, che scade a settembre, sia prorogata, perchè con Rocca Cengia e Malagrotta fuori gioco, a settembre serviranno “ulteriori spazi a diposizione ” per la spazzatura romana.” Si erano presi determinati accordi, conclude Raggi, e gli accordi vanno rispettati”. Senza fare polemiche, sembra di capire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.