Una collaborazione vincente

Vincenzo Valentino è un docente del Federico Caffè e collabora a questo sito. In questi giorni ha vinto con la poesia ‘Così vicini, così lontani’ il concorso ‘Io studente, genitore, insegnante al tempo del Covid-19 ‘ indetto dalla casa editrice Apollo Edizioni. Il premio prevede la pubblicazione free di un’opera inedita dell’autore con la stessa casa editrice. L’antologìa delle opere che hanno partecipato al concorso sarà in libreria fra breve.

COSÌ VICINI, COSÌ LONTANI.

Vade retro, virus!
Al parassita sono versus.
L’emergenza chiede il giusto verso.
Andrà tutto bene, ho scritto sul balcone,
a far paura basta la televisione,
anche se un esperto affetto da ignoranza
ha detto che è poco più di un’influenza.
Sul divano mi duole un po’ la schiena,
spero non sia un avviso di corona.
Docenti e studenti, mai così vicini,
mai così lontani
perché la scuola non è chiusa,
solo la didattica è sospesa;
anch’io resto a casa, intanto
solo in una stanza
preparo la didattica a distanza.
Chiedo lumi al webmaster,
l’enigma è da sciogliere su browser.
Devo usare Skype o Jitsi?
O convertirmi a Zoom e a Meet?
Con l’arrivo del vibrione
si è capovolta la programmazione.
Mi metto in situazione
e tralascio per un po’ Napoleone.
Potrei mescolare Tucidide e Manzoni
o raccontare del Decamerone
e abbinarlo alla peste di Camus
per approfondire la questione.
Pronto con la connessione,
mi appresto a declamare la lezione.
Ho deciso di cominciare dalla “spagnola”,
un’epidemia che ha fatto scuola.
Dopo il silenzio dei cannoni
sono morte milioni di persone
ma per i sani è andato tutto bene.
A parte un perdurante mal di schiena,
la noia non la sento, ho la giornata piena.
Frattanto i versi di Dante escono di stanza,
detti per occupare la vacanza;
ma in assenza, dell’Inferno, cosa giunge?
La sostanza o l’apparenza?

Agli studenti do avvertenze spassionate:
siate cauti quando vi incontrate.
Da ieri si può uscire con cautela
per andare dalla parentela;
è consentito anche l’amore
purché sia stabile e sicuro,
ma una cosa non è chiara:
l’amante fuori dal quartiere
lo si può incontrare
se non è un congiunto regolare?
Ma la norma è pubblicata:
tenersi a due passi per le strade.
Nel bel paese dei poeti e delle fate
sono vietate le unioni ingiustificate,
solo le rime possono essere baciate.

Vincenzo Valentino, 5 maggio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.