Discarica diffusa sui marciapiedi, così l’Ama risolve a modo suo la crisi dei rifiuti

Piazzale Dunant
Via Paola Falconieri

La confusione é grande sotto il cielo (cit) di Roma. Ormai della matassa rifiuti sembra essersi perso anche il bandolo. La crisi di nervi incombe sui monteverdini, solo il freddo di questi giorni li salva un pò dai miasmi dei marciapiedi diventati sentieri non tra alberi e radure ma tra spazzatura e scatole vuote di panettone e pandoro. Rischia di perdere la maggioranza e quindi di andare in crisi -o più verosimilmente di essere commissariata- la giunta Raggi perchè una parte consistente dei 5 stelle non vuole un’altra discarica cittadina, indicata dalla sindaca in un primo tempo a Monte Carnevale- a 2 chilometri dalla Malagrotta che aspetta da anni di essere risanata-ma poi a quanto sembra sospesa. Minaccia, si dice, le dimissioni Silvia Crescimanno, la presidente del municipio XII che solo pochi giorni fa postava su Facebook

dal post su Monteverde vera

Silvia Crescimanno Presidente Municipio 12 – ex 16 Roma si trova qui: Monteverde Nuovo.25 dicembre 2019 alle ore 13:31 · Roma, Lazio

immagini di operatori ama al lavoro in Via Ozanam, Viale 4 Venti, viale Trastevere. Pulizia strada e secchioni.

Di ufficiale, nero su bianco, c’è solo la delibera del 31 dicembre che indica Monte Carnevale come sede di discarica. Agli eventuali elementi ostativi fa riferimento Silvia Crescimanno- presente all’incontro capitolino fino a tarda serata : “Lavoreremo insieme al Campidoglio per rivalutare la decisione presa alla luce dei nuovi elementi da noi rappresentati- si legge in una dichiarazione a Roma Today. Il municipio XII continuerà a mettere la Valle Galeria e la tutela dei cittadini al primo posto” . Ma sull’eventuale dietro front neanche una parola, Nel frattempo l’Ama sembra aver deciso a modo suo e nei fatti come sbrogliare la matassa: con la discarica diffusa sui marciapiedi, intorno ai cassonetti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.