Comincia la partecipazione dei cittadini, progetti e proposte in gara per il decoro urbano

E’ partito con il primo incontro tra rappresentanti della giunta municipale, cittadini e associazioni l’iter del bilancio partecipativo, fiore all’occhiello della giunta capitolina. Alla fine del percorso burocratico- relativamente semplice ma non breve- residenti e non sul territorio potranno scegliere con una votazione on line a quali progetti destinare i fondi previsti per la riqualificazione del territorio. Supereranno la prima selezione le proposte più votate , la soglia di sbarramento é del 5%. Al voto non vanno progetti di manutenzione ordinaria, ma le proposte devono essere comunque compatibili con il bilancio, municipale e comunale.

“Cominceremo con progetti piccoli”, spiega infatti Antonella D’Angeli, presidente della commissione bilancio del Municipio XII. Anche perchè- facendo due conti- al nostro municipio dovrebbero spettare 7 o 800.000 euro. Il XII conta di presentare 5 proposte, dopo aver consultato cittadini e associazioni durante incontri pubblici che si svolgeranno prima di agosto. Tempi stretti dunque e superlavoro per gli uffici tecnici che dovranno dare una prima valutazione di fattibilità. La speranza- per ora appunto una speranza- é che i progetti vincitori possano essere messi a bando per il 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.