Il decreto c’è, ora bisogna trovare i soldi per curare i pini malati

Dieci milioni di euro. Tanto servirebbe come primo stanziamento per curare i pini di Roma attaccati dalla cocciniglia tartaruga. Onestamente, non è poco ma non sarebbe il tracollo per le traballanti casse capitoline, soprattutto considerando che curare un pino costa meno di 100 euro, abbatterlo ne costa da 1000 in sù. Anche perchè potrebbe dare una mano la Regione, presente alla manifestazione ambientalista del 12 giugno a Porta Capena con Maurizio Veloccia, vice capo di gabinetto e, evidentemente, uomo scelto dalla Pisana per metterci la faccia sulle questioni più urticanti ( è lui che ha guidato il sopralluogo al Forlanini). Non direttamente aprendo i cordoni della borsa, quanto dando supporto con ‘l’attivazione di una “una task force ad hoc, uno staff tecnico che affianchi il Servizio Fitosanitario” considerato “esiguo a fronte del compito che deve affrontare”. Parallelamente alla Regione si chiede di predisporre provvedimenti urgenti che forniscano “indirizzi tecnico operativi sia per le aree urbane che per le riserve” al cui interno siano presenti delle pinete. Veloccia a Nathalie Naim, battagliera ambientalista e consigliera del municipio 1, ha assicurato l’impegno a operare in difesa dei pini di Roma.

Concreti e testardi, questi ambientalisti, più di 20 associazioni con capostipite Italia Nostra e la ‘semplice socia’ Francesca Marranghello . Sono tornati in piazza per dire che sì, ora il decreto c’è, è firmato dal ministro delle politiche agricole e forestali, riconosce che l’endoterapia è una cura valida, in pratica accoglie le richieste dei vari comitati che da anni richiamano l’attenzione sul pericolo che la Toumeyella parvicornis (nome scientifico della cocciniglia) divori questa pianta simbolo del paesaggio romano, anzi italiano. Ma bisogna renderlo operativo ,questo decreto, che non a caso si chiama ‘ emergenziale’. Vuol dire che non c’è più tempo. Quindi si torna a manifestare e si torna a mobilitarsi con l’invito a inviare mail ai vari enti interessati (Testo e indirizzi di posta elettronica nella pagina http://www.laltritaliaambiente.it/sos-pini-di-roma-laltritalia-ambiente-in-piazza-per-chiedere-la-cura-contro-la-cocciniglia/ . Il tempo stringe, anzi soffoca (i pini).

Le foto che illustrano l’articolo sono del sito Monteverde Vera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.