Gli acidi mi hanno fatto male. Narrazioni operaie dalla Viscosa di Roma

24 OGGI ALLE ORE 19:15 Evento di BellaStoria – Festival – Narrazioni di Strada e Ottava Zona – Memoria est Largo Dei Savorgnan

L’incontro all’aperto si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid:uso della mascherina FFP2

Bella Storia – narrazioni di strada Festival all’interno del Festival Ottava Zona – Memoria est e in collaborazione con il Comitato di Quartiere Villa Certosa presenta: 🍹🔥 Aperitivo – Lezione al Giardino Ciro Principessa Largo dei Savorgnan (VillaCertosa)
dalle 19:15 “Gli acidi mi hanno fatto male. Narrazioni operaie dalla Viscosa di Roma” di Niso Tommolillo
Sinossi
La vita della classe operaia romana alla Viscosa, la più grande fabbrica della metropoli, raccontata attraverso le storie dirette dei lavoratori. Voci che raccolgono l’evoluzione economica della città, lo sfruttamento sul lavoro, le morti bianche, gli infortuni devastanti, l’emigrazione, le baracche.GLI ACIDI MI HANNO FATTO MALE, ricostruzione a cavallo tra il saggio storico, l’analisi antropologica e il romanzo, è strutturato su tre vicende, tre storie, che si muovono nel solco della seconda guerra mondiale ma che parlano di situazioni più attuali che mai:1)Alessandra è una giovane donna che vive nella borgata del Quarticciolo. Le condizioni economiche del secondo post guerra e la morte della madre, sono i fattori che la portano a intraprendere scelte coraggiose in direzione delle nubi della fabbrica.
2)La Grande Depressione e le speculazioni finanziarie scuotono gli equilibri politici delle potenze mondiali, i cui effetti si abbattono sulla classe lavoratrice. Daniele è un “campione” del solfuro, un operaio forte che affronta con determinazione ogni avversità.
3)La fabbrica non va mai a dormire. Durante il turno notturno, sogni e visioni si mischiano con la realtà creando un bizzarro intreccio dei destini di alcuni operai.
BIO:
Niso Tommolillo, nato a Vico Equense (NA). Ha conseguito una laurea in sociologia all’università Federico II di Napoli, una specializzazione in antropologia culturale alla Sapienza di Roma e un corso di perfezionamento intensivo sulla presa in carica etnopsichiatrica presso la scuola di psicoterapia etno-sistemica-narrativa di Roma.
Ha partecipato alla fondazione del Centro di documentazione territoriale Maria Baccante – Archivio della Viscosa.

La memoria è un ingranaggio collettivo





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.