VIA RAMAZZINI CROCE ROSSA INAUGURA DOMANI LA NUOVA SEDE DELLA CENTRALE DI RISPOSTA NAZIONALE CHE RISPONDERA’ AL NUMERO DI PUBBLICA UTILITA’ 1520

L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Fb ufficiale della Croce Rossa https://www.facebook.com/ItalianRedCross

La Centrale di Risposta Nazionale della Croce Rossa Italiana si rinnova, inaugurando una nuova sede con 70 postazioni per gli operatori e 6 per desk psicologico e medico a via Ramazzini 31 e lanciando il numero di pubblica utilità 1520 che sarà in grado di intervenire in caso di richieste socio-assistenziali e di emergenza, sette giorni su sette e h24.
L’inaugurazione si terrà domani a Roma, in via Ramazzini 31, alle ore 11.00, alla presenza, tra le altre istituzioni, del Sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulé; del Sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri; del Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio; del Presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca.
“Fino ad oggi la Centrale CRI attraverso il preesistente numero verde – sottolinea Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana – ha risposto a circa 10mila chiamate al mese, con una media di 300-400 chiamate al giorno per fornire sostegno o informazioni, o avvalersi di servizi specializzati come quello del supporto psicologico. Siamo lieti e orgogliosi del fatto che un numero rivelatosi fondamentale soprattutto durante la pandemia, oggi diventi di pubblica utilità, il primo nella storia della Croce Rossa. Un nuovo importante passo avanti che mostra come l’attività dei nostri volontari e operatori sia riconosciuta a livello nazionale”.
“Da questo momento – rimarca Massimo La Pietra, Responsabile della Centrale di Risposta Nazionale della CRI – i servizi saranno ampliati, allargando il ventaglio delle attività che si potranno mettere in campo tramite i Comitati territoriali. Per esempio, saranno centralizzati e più efficienti tutti quei servizi di sostegno alle persone come i trasporti, l’assistenza domiciliare leggera e i servizi dedicati alle persone sorde. Questi, si affiancheranno alle già rodate attività legate alla richiesta di aiuti alimentari, di farmaci a domicilio, spesa a domicilio e telecompagnia. La nuova centrale sperimenterà anche la medicina di prevenzione con un desk medico dedicato che fornirà assistenza ai cittadini. Il 1520 sarà fondamentale anche nella risposta alle emergenze, nel contesto dell’intervento di Protezione Civile”.
Partita come punto di riferimento per le persone fragili e anziane che vivono una condizione di solitudine, la Centrale continuerà a sviluppare progetti specifici dedicati a questo, mettendo in campo anche la “piazzetta virtuale CRI”, un canale video che consentirà di collegare gli utenti attraverso i device mobili in maniera semplice e con il supporto dei volontari per accorciare le distanze e combattere la solitudine.

Ufficio Stampa Comitato Nazionale Croce Rossa Italiana per contatti stampa Alessandra Filograno | cell. 334.6837712 – Carla Cace | 335.1599348 Croce Rossa Italiana Via B. Ramazzini, 31 – Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.