Scuola Girolami, partono le verifiche sulla stabilità sismica ma su tutto il resto regna la vaghezza

E’ difficile che da un question time- a via Fabiola come a Montecitorio- provengano risposte chiare e soddisfacenti. Servono a fare emergere ritardi e inadempienze di chi é in carica in quel momento, mi dice un consigliere di lungo corso esperto di tattiche di maggioranza e opposizione. E’ andata così anche per il consiglio comunale convocato per esaminare ventisei (26) interrogazioni, la maggior parte del pd, 3 del gruppo misto, altrettante di un cinque stelle che pure é nella maggioranza, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia non pervenute. Non é la prima dell’odg ma si parte dall’interrogazione del Pd sulla scuola Girolami, chiusa per inagibilità da 11 mesi dopo il crollo del soffitto di un’aula.

E’ passato quasi un anno da quando centinaia di bambini hanno dovuto abbandonare le loro aule e sono stati dislocati in altre scuole, ricorda un volantino /pro memoria portato in aula dal folto gruppo di rappresentanti della scuola . Da quasi un anno continuano a fare domande, in gran parte riassunte nell’interrogazione piddina: quando partirà la verifica sulla vulnerabilità sismica dell’istituto- primo passo indispensabile per la riapertura- quanto tempo presumibilmente durerà, quanto presumibilmente ci vorrà per la riapertura totale, quante aule saranno della scuola Girolami comunale- che é in coabitazione con la scuola statale- quante sono le iscrizioni, cosa si pensa di fare per la mensa e il trasporto scolastico

E qui arriva la notizia: ieri sera é stato firmato il contratto per l’avvio della verifica sulla stabilità sismica, annuncia l’assessore al bilancio/lavori pubblici Valerio Vacchini. “Proprio ieri sera, guarda caso”, commenta Giulio Gonnella, presidente del Consiglio di Istituto I. C. Margherita Hack sulla pagina fb riapriamolagirolami che ha pubblicato i video del question time. Da parte sua l’assessora all’istruzione Fabiana Tommasi annuncia che saranno 4 le aule della scuola comunale. Per il resto é tutto un bisogna vedere, si aspetta la verifica (sulla mensa dell’istituto Gramsci) , il trasporto scolastico- che riceve contrubuti dal Miur- forse sarà riattivato per il prossimo anno ma forse no perchè il municipio si é opposto.

La delegazione della Girolami lascia l’aula consiliare. Senza parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.