LETTERA APERTA A NICOLA ZINGARETTI

Il Coordinamento Comitati, Associazioni e Cittadini per Forlanini Bene Comune scrive u na LETTERA APERTA A NICOLA ZINGARETTI riguardante l’ultima destinazione proposta per il Forlanini – POLITECNICO – in accordo con Angelo Camilli, Presidente di UNINDUSTRIA, Associazione degli Industriali di Roma e Lazio.

Al TG3 del 30 giugno è stato dato l’annuncio della collocazione del Tecnopolo al Forlanini!!!!” La Democrazia Partecipativa” diviene / è uno strumento in mano alle istituzioni per gestire il dissenso. VERGOGNA per ZINGARETTI!!! Ora, fronte comune per la restituzione del Forlanini alla Sanità Pubblica.

Reti di Pace sottoscrive la bellissima lettera.


Buongiorno Signor Presidente,
ci rivolgiamo direttamente a Lei dopo giorni e giorni di silenzio della Istituzione da Lei presieduta sulla
proposta di Uniidustria, sapientemente propagandata dai media, riguardante la destinazione a
Politecnico del Forlanini.

Ci rivolgiamo direttamente a Lei per l’indeterminatezza da un lato, e la contraddittorietà dall’altro delle
asserzioni dei componenti il suo Gabinetto.

Nel corso degli anni abbiamo assistito, infatti, al libero corso della fantasia regionale che, di volta in
volta, anche con delibere ed atti indirizzo ha ipotizzato per l’ex nosocomio le più svariate destinazioni
con molteplici proposte di cui si è perso il conto. Buon ultima (anzi penultima) l’Agenzia UE per la
ricerca biomedicale.

Ma vi è una costante che è sempre stata sottointesa : per la Regione, al Forlanini si può fare di tutto,
tranne che servizi sociosanitari e culturali; cioè , ciò di cui la cittadinanza ha estremo bisogno ed ha
richiesto con manifestazioni, appelli e persino con il questionario online promosso dalla stessa
Regione. Tutto ciò ancor prima che la pandemia mettesse a nudo le gravi carenze sul territorio.
È giunto il momento della chiarezza.

Lei ha il diritto/dovere di prendere le decisioni, di assumersi le responsabilità di scelte chiare.
La cittadinanza ha il sacrosanto diritto di sapere.
Perché veda, dietro l’apparente incapacità progettuale della Regione sulla sanità Pubblica e l’esiguità
delle risorse a questa riservate nel PNRR della RL, “sembra” scorgersi un disegno di privatizzazione dei
servizi.
Abbiamo tutto il diritto di conoscere cosa ha realmente intenzione di fare.
Non crede sia l’ora di finirla con tutte queste ambiguità?
Un antico proverbio recita :“ se ci sei, batti un colpo “.

Noi siamo tutt’orecchie!
Formali distinti saluti
Il Coordinamento dei Comitati, delle Associazioni e dei cittadini per il Forlanini Bene Comune
Forum Diritto Salute Lazio
Percorso di convergenza Società della Cura – Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.