Insulti alla Memoria

Questa mattina nella scuola Federico Caffè di Monteverde Vecchio, in occasione della manifestazione “L’ebreo errante nell’arte del 900”, un gruppo di hacker è entrato nel portale della scuola inneggiando ad Hitler e bestemmiando. La scuola ha dovuto interrompere la manifestazione.

di Vincenzo Valentino

Oggi a scuola è accaduto un fatto grave

ma, visti i tempi, direi piuttosto usuale.

Gli insulti gratuiti alla memoria

delle vittime del male

purtroppo non sono un’eccezione,

oggi che il fascismo è diventato un’opinione,

e per alcuni non è stato poi così male.

L’odio e l’aggressione fisica e verbale

purtroppo in politica paga.

La violenza è sempre stata una risorsa per gli odiatori,

come il poter contare su giovani ignari,

su energumeni mal consigliati

che allo sforzo del pensare

preferiscono aggredire e urlare.

Non lo fanno certo per un ideale,

sarebbe già questo un lavoro mentale,

ma per frustrazione interiore.

Noi che conosciamo ciò che è stato

cosa possiamo fare?

Noi che ogni giorno operiamo

per rimuovere l’ignoranza dalla società

sappiamo che la scuola da sola non ce la fa.

Ma continuando ogni giorno a lavorare

senza farci intimidire e disturbare

un dato ci fa ben sperare,

che i giovani traviati, ancorché beoti

sono e resteranno sempre in pochi.

Vincenzo Valentino, 26 gennaio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.