In piena rivoluzione della viabilità arriva pure la chiusura per lavori di Via Crivelli

Ci mancava pure la chiusura parziale di via Crivelli nella parte di largo Pelletier proprio mentre impazza la rivoluzione della viabilità intorno a Piazza Scotti, rivoluzione fortemente voluta dai 5 stelle maggioritari in municipio e a cui per la verità gli abitanti della zona a quanto pare si stanno abituando. Per fortuna l’omonimo istituto comprensivo situato in fondo alla via non ne risente, i genitori possono accompagnare a scuola i figli senza particolari disagi, se non quelli soliti.

‘Ma almeno potevano mettere un cartello all’incrocio coi Colli per avvertire, quella via era il collegamento più diretto verso piazza Scotti, già cambiando i sensi di marcia a via di Monteverde tutto si è complicato, con via Crivelli chiusa nella parte alta sembra di salire su una giostra, giri giri e ti ritrovi al punto di partenza.’ E’ molto pacata Nicoletta, che gentilmente mi disegna anche una piantina. E’ qui con Laura, sono volontarie dell‘associazione Peter Pan, un rifugio a Roma per le famiglie dei malati oncologici del Bambino Gesù. Ogni anno a novembre organizzano una camminata a Villa Pamphilj, quest’anno la camminata sarà virtuale con tanti video messi in rete.

Ma cosa è successo a Via Crivelli? La via è chiusa “per voragine dovuta alle fogne spostate da Parkroy nel 2015”, spiega l’ assessore alla viabilità Galletti . “Il problema è complesso, il dipartimento e Acea stanno collaborando per trovare la soluzione migliore”. E si intuisce che ci vorrà tempo per trovarla, questa soluzione migliore. Almeno tre settimane prima che inizino i lavori, calcola Galletti.

‘Sono venuti a fare i rilievi, hanno scavato e ricoperto e poi non si è visto più nessuno’, racconta Lorenzo che abita nella via, e riassume gli avvenimenti recenti. La strada è chiusa da più di un mese, e gli abitanti non l’hanno presa bene. La settimana scorsa hanno rimosso le transenne consentendo il passaggio delle auto. E’ durato poco, perchè subito- si fa per dire- sono intervenuti i vigili a rimettere le transenne e- qui sì- anche i cartelli di divieto.

Oltre all’assessore Galletti , direttamente coinvolto, interviene in tema anche il consigliere pd Lorenzo Marinone: “La viabilità nel quadrante di piazza Scotti risulta già molto difficile, chiediamo al Municipio di intervenire al più presto, per evitare ulteriori disagi ai residenti e ai commercianti”, commenta annunciando anche che presenterà la richiesta di mettere in sicurezza l’ultimo tratto di via dei Colli Portuensi, là dove diventa viale Newton, chiedendo l’installazione di paletti parapedonali/barriere architettoniche sullo spartitraffico che divide le due corsie ,ad oggi più che altro utilizzato come parcheggio . Una sollecitazione che arriva direttamente dagli abitanti della zona, preoccupati dal notevole rischio di incidenti che questa situazione crea.

Nel gran da fare che il Municipio sta mettendo in atto nel programma di rifacimento strade (lavori in corso in moltissime vie del quartiere) via Crivelli sale in classifica anche se l’intervento non è in agenda a breve. Ci vuole tempo e intanto si può fare in modo (e sperare ) che la toppa non sia peggio del buco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.