” Ecco perché il municipio non ha votato il bilancio capitolino che assegna fondi ai territori”

LA PAROLA ALLE OPPOSIZIONI

Il movimento 5 stelle ha ancora la maggioranza in Municipio?

Giovanni Picone, Lega Nel corso di questa consiliatura ci sono ad oggi tre defezioni rispetto alla maggioranza iniziale, tutti confluiti nel Gruppo Misto. La maggioranza consiliare è ridotta al lumicino e gli umori dei singoli consiglieri che fanno il buono e il cattivo tempo, così come accaduto nella seduta di bilancio.

Lorenzo Marinone, pd La maggioranza 5 Stelle non ha più i numeri per governare e ha deciso, cosa mai successa prima, di non portare all’attenzione del Consiglio l’atto più importante di tutto l’anno.

Gianni de Lucia, Forza Italia Dipende dalla capacità di sintesi che, in questi giorni, riuscirà a mettere in campo la Presidente.
Obiettivo è ricucire lo strappo tra alcuni Consiglieri di maggioranza e la Giunta, da tempo, arroccata sulle proprie posizioni e non più comunicante.

2) La Presidente del municipio Crescimanno accusa le opposizioni di aver ‘ dapprima, contestato, con un Ricorso già bocciato dal Segretario Generale, la stessa convocazione del Consiglio. Si sono poi opposte, in Consiglio, alla discussione del parere sul bilancio e sulle eventuali osservazioni lamentando di non essere state messe in grado di conoscere documenti che conoscevano invece molto bene’. Che cosa è realmente successo in quella seduta/non seduta?

Giovanni Picone, Lega Cerchiamo di fare ordine perché le cose non stanno così. Il bilancio è il documento più importante dell’anno, dove l’azione di governo, la visione di territorio trova luce nei vari stanziamenti di bilancio. Il M5S voleva comprimere in una manciata di ore la discussione l’approvazione del bilancio, con un atteggiamento antidemocratico e anti-istituzionale. Avremmo voluto avere più tempo per l’analisi e la discussione, cosa che la maggioranza non voleva. Lavorare per il bene del territorio viene prima di tutto a mio avviso. Il M5S si è presentato in aula senza avere i numeri per sostenere una forzatura voluta dal Presidente del Consiglio e senza garantire da solo il numero legale.

Lorenzo Marinone, pd Per le loro beghe interne, i 5 Stelle hanno impedito alle opposizioni di correggere il Bilancio del Campidoglio che penalizza il Municipio XII in modo incredibile (spariti i soldi sul mercato di San Giovanni di Dio, spariti i soldi dell’ex Residence Roma, tolti 300.000€ alla manutenzione delle scuole etc.

Gianni de Lucia, Forza Italia Le opposizioni lamentano uno scarso rispetto delle regole e delle prassi che disciplinano la vita democratica delle istituzioni. Ricordo che è tuttora pendente dinanzi al Prefetto un ricorso per un rifiuto di calendarizzare una mozione da parte del Presidente dell’Aula. Il 28 dicembre all’apertura della sessione di Bilancio la proposta è stata presentata e approvata in appena 30 min. Portata in Consiglio in data 29 dicembre. Inviata ai Consiglieri solo poche ore prima della discussione in aula.
Ora, comprendiamo che i tempi ristretti per l’approvazione e le festività non sono dipesi dalla Giunta ma in altri Municipi c’è stata maggiore disponibilità a recepire le proposte del Consiglio Municipale. Nel nostro si è ripetuto quello che era in atto da tempo ovvero un muro contro muro tra Giunta e Consiglio. Quanto ai documenti lascio ai suoi lettori giudicare.
Il Bilancio è stato inviato nel pomeriggio del 24 dicembre via mail in un formato xls di difficile comprensione anche per i più esperti. Gli uffici hanno riaperto il 28 mattina poco prima dell’approvazione. Il sottoscritto ha avuto visione effettiva del bilancio dopo l’approvazione dello stesso in Commissione. La delibera con l’espressione di parere e le osservazioni della Giunta solo poche ore prima del Consiglio. La verità è che c’è stato un tentativo di comprimere oltremodo i tempi per non permettere la presentazione di odg e/o emendamenti alle opposizioni con documenti criptati e tempi ristretti per evitare di aprire contraddizioni in seno alla risicata maggioranza.

3) Quanto ha pesato l’assenza dalla riunione di un consigliere di maggioranza?

Giovanni Picone, Lega E’ stata determinante. Inutile incolpare le opposizione così come fa in maniera vergognosa la Presidente Crescimanno. La maggioranza ha deciso la linea dura che però non ha saputo garantire con i numeri.

Gianni de Lucia, Forza Italia Bisogna premettere che il Movimento 5S è vittima di se stesso. Ha eletto persone che sono venute con l’intento dichiarato di sfasciare un sistema. Hanno sin dal primo giorno tentato di smontare le prassi consolidate dell’amministrazione scontrandosi più con gli uffici che con le opposizioni. Quello che accade al Municipio XII accade in tutte le amministrazioni a 5S a diversi livelli istituzionali. Hanno allontanato dipendenti pubblici che contestavano i modi adottati.
Hanno allontanato Consiglieri che lamentavano una mancanza di democrazia interna. Hanno scientemente esautorato Parlamento, Consigli Comunali e Municipali per non aver nel proprio DNA la volontà di trovare una sintesi tra le diverse anime checompongono l’emiciclo. Pensi che nel nostro Municipio le delibere Municipali, dopo quasi 5 anni, si contano sulla dita di una mano. Tutte le.decisioni avvengono con Determinazioni di Giunta. Nel nostro Municipio il Consigliere Bisenti è solo l’ultimo di una serie di Consiglieri in sofferenza, già 3 Consiglieri sono ufficialmente al Gruppo Misto.
La crisi si è aperta per il mancato recepimento delle istanze di un Consigliere del Quartiere Massimina.
Orbene le istanze del Consigliere sono molto complesse e non di facile soluzione anche perché richiedono un coinvolgimento dell’amministrazione centrale. La congenita mancanza di capacità di sintesi del Movimento rende la situazione molto complessa
Ritengo che i numeri siano da tempo ballerini. La Presidente e la Giunta si salvano perché continuano la propria attività emanando Determinazioni e non Delibere così sottraendosi al Giudizio del Consiglio Municipale.

4) Quali conseguenze avrà il fatto di non aver espresso un parere sul bilancio del Campidoglio, un passaggio chiave per ottenere i fondi destinati ai vari municipi?

Giovanni Picone, Lega Il tema è questo: il Municipio XII è il terzultimo municipio per fondi stanziati, una vergogna. Una carenza generalizzata sia sul piano investimenti che sulla spesa corrente. Un anno di lavoro del consiglio vanificato da un bilancio che non accoglie una proposta partita dal territorio. Non ci sono i fondi per il mercato di Piazza San Giovanni di Dio o i fondi promessi per il quadrante Bravetta, i due esempi più eclatanti. Il M5S voleva votare questo bilancio con le promesse di futuri emendamenti o assestamenti. Una cosa davvero imbarazzante per le migliaia di persone che questo consesso rappresenta. il bilancio non si discuterá, con tutte le gravi conseguenze connesse, perché nella delibera che arriverà in assemblea capitolina non ci sarà nemmeno una osservazione. Nessuno ricorda sia mai successo un fatto simile, ma nessuno ricorda anche giunte e maggioranze così scapestrare come questa grillina.

Lorenzo Marinone, pd

Ci aspetterà un anno durissimo, senza risorse, ma finalmente ci libereremo della peggiore Presidente della storia del Municipio XII!

Gianni de Lucia, Forza Italia Chi conosce l’iter amministrativo sa che le.conseguenze sono limitate. Ci teniamo la proposta fatta dal Comune. Nel caso di specie unica inibizione è quella fatta alla Giunta che non ha potuto presentare la sua proposta di emendamento a saldo zero. Proposta che può essere fatta solo sulle spese correnti del Bilancio Previsionale 2021che oggettivamente erano già esigue. Il punto è un altro. Questa proposta di bilancio inviata dal Comune meritava di essere cassata all’unanimità. La proposta del Comune tratta il Municipio alla stregua di un Municipio Commissariato.
Sono spariti i fondi del Mercato S.G. di Dio, del Mercato Capasso e di molti altri investimenti ma quel che è peggio sono stati immotivatamente tolti fondi sulla manutenzione ordinaria di strade e edifici pubblici lasciando quelli per i servizi essenziali appena sufficienti per arrivare a luglio 2021. Il bilancio così come è arrivato è punitivo per il nostro Municipio e nessun emendamento lo poteva salvare.

5) Tranne improbabili dimissioni nella e della maggioranza, che cosa succederà in municipio? Che cosa farete?

Giovanni Picone, Lega Abbiamo già visto le prime manovre per rinsaldare la maggioranza. Non a caso è già uscita una delibera di giunta datata 30 dicembre forse per accontentare gli scontenti. La maggioranza andrà avanti, è il territorio che grazie al M5S ogni giorno fa un passo indietro.

Lorenzo Marinone, pd Il nostro lavoro proseguirà grazie all’opera dei Consiglieri del PD in Campidoglio ai quali chiederemo di presentare tutte le istanze che non ci hanno fatto presentare in Municipio!

Gianni de Lucia, FI La palla sta nel campo della Presidente e della Giunta Noi non possiamo che continuare ad evidenziare le contraddizioni in seno al M5S dando voce alle istanze del territorio. Verificheremo nei prossimi giorni la tenuta della maggioranza e quanto siano profonde le contraddizioni. Ricordo a tutti che siamo nel c.d. “semestre bianco” ovvero alla scadenza naturale del mandato. Il nostro interesse primario deve essere la tutela del territorio e dei nostri cittadini tralasciando giochetti e strategie di palazzo. Il fallimento della Giunta Crescimanno è sotto gli occhi di tutti , anche dei Suoi più stretti seguaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.