Giustizia per Giulio

dal post di Maurizio Tarantino

“Fu seviziato per giorni con lame e bastoni, torturato fino alla morte”.
Questo è l’esito delle indagini della Procura di Roma, che pone in stato d’accusa alcuni agenti dell’Agenzia della Sicurezza Nazionale egiziana.
E c’è la testimonianza, drammatica, orribile, di chi l’ha visto, morente e ammanettato.
Il processo si farà. E si farà in Italia, per fortuna.
E non potrà che essere un atto d’accusa per i suoi aguzzini e per i servizi di sicurezza di un regime militare con le mani sporche del sangue di Giulio e di tanti giovani egiziani.
Un abbraccio alla famiglia e ai legali, che non si sono mai arresi.
La verità, in fondo, già la sappiamo.
La giustizia si farà.

veritapergiulioregeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.